Programmatori e designer, con la Call4Cattolica caccia ai profili del futuro

Sono le competenze del futuro, quelle legate al business, alla programmazione informatica e al design. Sono proprio loro, giovani sviluppatori informatici, designer, esperti di comunicazione, marketing e finanza, quelli di cui va «a caccia» la «Chiamata per le idee» di Cattolica Assicurazioni: figure che basano la propria forza non solo sulle competenze ma anche sulla creatività, sulla versatilità, sulla capacità di lavorare in team e, soprattutto, di leggere e interpretare il mondo che ci circonda. Questi giovani talenti possono iscriversi al sito www.call4cattolica.it e partecipare alla «maratona» in programma il 21 e il 22 aprile al Cattolica Center di via Germania, in concomitanza con l’Assemblea annuale dei soci. Sono anche – e non a caso – le figure che secondo le statistiche hanno maggior probabilità di occupazione nel mercato del lavoro. Secondo una ricerca di Fast Company, da qui al 2025 la richiesta di professioni legate al software development crescerà del 18,8%, mentre figure come i computer system analyst (che tra i loro compiti analizzano dati e offrono chiavi di lettura) del 20,9%. Buone notizie anche per gli analisti di mercato e le nuove professioni legate all’ambito del marketing che conosceranno un incremento del 18,6%. Simili le previsioni per i comunicatori in grado di dialogare su diverse piattaforme. Nel frattempo, prima di approdare al mercato del lavoro, c’è l’opportunità fornita da Cattolica. Tre le categorie nelle quali iscriversi sul sito della Chiamata per le idee: «Business», per competenze legate a comunicazione, marketing e finanza; «Designer», per competenze legate all’ambito del design, della grafica, del service design, dello user experience e user interface design; «Developer», per competenze legate alla programmazione informatica. Una volta iscritti i giovani talenti verranno aggregati in un team dalle molteplici competenze chiamato ad elaborare, in poco più di 24 ore, una proposta che risponda alle esigenze assicurative dei propri coetanei. Per il team vincitore, oltre a un premio in denaro, si apriranno anche le porte di H-Farm con la possibilità di partecipare a un camp estivo della durata di 2 settimane per la prototipazione della soluzione e accedere ai servizi di mentorship e di sviluppo digitale che l’acceleratore di Ca’ Tron offre alle migliori realtà italiane e internazionali.

torna alle news